Home / Ricette e Alimentazione / Miele di acacia, buono e dai tanti utilizzi

Miele di acacia, buono e dai tanti utilizzi

Il miele di acacia è un miele unico, uno dei più brillanti esistenti. Quando il miele di acacia è liquido è quasi trasparente, invece una volta che si cristallizza diventa di colore bianco o giallo molto pallido. Si caratterizza per la cristallizzazione lenta, che può durare mesi grazie alla elevata quantità di fruttosio presente.

Il miele di acacia è uno dei mieli più dolci del mondo, vista la sua elevata quantità di saccarosio nel miele che appena estratto si aggira tra il 7% e il 10%. Grazie a ciò e alla sua consistenza una volta che si è cristallizzato, è spesso usato come dolcificante al posto dello zucchero raffinato. Il miele di acacia con un sapore dolce e floreale morbido con note di vaniglia, caratteristiche che rendono questo particolare tipo di miele una tra le varietà di miele più popolari.

Il nome generico deriva dal termine greco ἀκακία, il nome che fu dato a questa pianta da Dioscoride, che fu un farmacista, medico e botanico greco che esercitò al tempo dell’imperatore romano Nerone.

Il più famoso albero di acacia era l’Arbre du Ténéré in Niger, fama che derivava dal fatto di essere l’albero più isolato al mondo considerando che non vi era un altro albero in zona nel raggio di circa 400 chilometri. Nonostante questa sua caratteristica nel 1973 venne incredibilmente abbattuto da un camionista; un episodio che sollevò molti dubbi in merito all’incidente proprio per il fatto che finì la sua disastrosa corsa sul solo albero in una vasta zona.

Tutti gli utilizzi del miele di acacia

miele d'acaciaIl miele di acacia trova un suo ampio utilizzo anche in cucina sia per la realizzazione di piatti dolci sia quelli salati in virtù della sua ampia versatilità ed essendo anche ottimo per dolcificare senza alterare il gusto o l’aroma. Il miele in questione è anche un ottimo accompagnamento ai formaggi, in special modo è delizioso versarne un po’ sui pecorini e sul gorgonzola e anche sulla la ricotta. Inoltre, spalmato sul pane può essere una ottima colazione e una deliziosa e sana merenda.

Il miele di acacia contiene composti che sono chiamati flavonoidi e polifenoli che agiscono come antiossidanti. Gli antiossidanti proteggono le cellule dai danni causati dai radicali liberi. Secondo la medicina tradizionale e moderna il miele di acacia ha un basso indice glicemico e quindi con il suo consumo si potrebbe aiutare a regolare lo zucchero nel sangue.

Il miele di acacia è stato utilizzato nella medicina tradizionale russa per trattare diversi disturbi, tra cui infezioni respiratorie, insonnia, malattie renali e mal di testa, ed è considerato un buon miele particolarmente adatto per i bambini a ragione della sua natura. Il miele di acacia è ricco di enzimi attivi che aiutano lo stomaco e stimolano la rigenerazione del rivestimento del duodeno. Inoltre, questo tipo di miele ha anche delle proprietà anti acide quindi è comunemente utilizzato come parte del trattamento naturale per la ulcera peptica.

Vista l’alta presenza nel miele di acacia di fruttosio e di glucosio facilmente assorbibili il suo consumo aiuta anche il fegato. Si dice che il miele di acacia abbia delle qualità diuretiche, che è l’effetto desiderato in presenza di problemi urinari e renali.

Il miele di acacia utile anche per la salute e la bellezza

Questo miele ha anche bassa quantità di proteine ​​rispetto agli altri mieli. Alcuni esperti sostengono che il miele di acacia migliora il tempo di guarigione delle ferite quando viene applicato sulla pelle e consigliano di diluire il miele prima di applicarlo. Da ricerche effettuate in materia sarebbe emerso che il miele di acacia abbia anche delle caratteristiche che sembrerebbero essere utili per curare alcune malattie polmonari.

Il miele di acacia può anche essere utilizzato dai diabetici leggeri, in quanto ha una alta percentuale di fruttosio, un elemento che può essere facilmente assimilabile senza avere la necessità di utilizzare l’insulina. Il miele di acacia trova la sua applicazione anche nel campo della bellezza. Ad esempio una buona maschera per la pelle grassa può essere realizzata utilizzando mezzo cetriolo, un tuorlo d’uovo, due cucchiai di miele d’acacia, due cucchiai di succo di limone e un cucchiaio di argilla verde in polvere. Per preparare questa maschera di bellezza a base di miele di acacia bisogna sbucciare il cetriolo quindi inserirlo in un frullatore e mescolarlo con il tuorlo d’uovo, il miele di acacia, il succo di limone e quindi si aggiunge la polvere di argilla verde. Una volta che si è miscelato a sufficienza, e quindi si è ottenuto un composto omogeneo, si potrà applicarlo sul viso per circa una ventina di minuti, al termine dei quali sarà sufficiente risciacquare il viso in maniera accurata.

In Italia il miele di acacia viene principalmente prodotto nel Veneto, nel Piemonte e nelle aree prealpine della Lombardia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

sette + dodici =