Home / Salute e Bellezza / Il dietista, il dietologo e il nutrizionista, quali le differenze

Il dietista, il dietologo e il nutrizionista, quali le differenze

Se perdere peso è già di per sé un percorso non propriamente facile, visto che nella maggioranza dei casi dobbiamo rivedere totalmente il nostro sistema alimentare e di vita, scegliere quale professionista ci possa aiutare a dimagrire crea un po’ di confusione.

Infatti, se vuoi affidarti ad un professionista per dimagrire puoi scegliere fra il dietista, il dietologo e il nutrizionista. Nel 1966 il grande Sergio Leone girò il notissimo film Il buono, il brutto, il cattivo.

Al di là di facili battute vediamo di capirci qualcosa, considerando il fatto che nel campo dietologico vi è una profonda confusione in merito al fatto di quale siano le figure professionale autorizzate a prescriverci una dieta.

Come ben sai una delle cose che devi fare per perdere peso è seguire una dieta. Le leggi dello Stato italiano, allo stato attuale, autorizzano unicamente due tipologie di professionisti a poter effettuare in totale autonomia questo compito e cioè il medico e il biologo.

Ma chi sono queste figure professionali?

UntitledSe i chili che devi perdere sono davvero tanti devi gioco forza rivolgerti ad un professionista, il quale potrà aiutarti a perdere peso. Sarà certamente una pura combinazione, il frutto di una strana combinazione, pur tuttavia è un fatto che attualmente le figure professionali alle quali ti puoi rivolgere per dimagrire siano tre, un numero carico di vari significati.

La differenza esistente tra il dietista, il dietologo e il nutrizionista dipende fondamentalmente dalla tipologia di studi che sono stati intrapresi. Quindi non è che uno sia maggiormente competente dell’altro.

Il dietista

Per poter svolgere la professione di dietista è imprescindibile aver conseguito una laurea triennale, corso che è a numero chiuso. Ma cosa fa un dietista? Certamente coordina e organizza, in generale, tutte quelle attività che sono prettamente relative alla nostra alimentazione e in maniera particolare alla dietetica.

Elabora, formula attua le diete che sono state prescritte dal medico, e, inoltre ne verifica l’accettabilità da parte del soggetto. Quindi sostanzialmente il dietista studia e prepara la combinazione di razioni alimentari che siano idonee a soddisfare le necessità nutrizionali.

In pratica collabora con le istituzioni che sono preposte alla salvaguardia del servizio di alimentazione sotto il punto di vista igienico sanitario, come pure lavora a stretto contatto con altre figure per il trattamento multidisciplinare dei disturbi legati al comportamento alimentare.

Oltre a ciò svolge anche una attività sia di informazione sia educativa didattica che sono rivolte ad una maggiore diffusione di quali siano i principi relativi ad una corretta alimentazione.

Il dietologo

Per poter svolgere la professione di dietologo è obbligatorio conseguire una laurea in medicina e, inoltre, si deve svolgere, post laurea, una scuola di specialità in Scienze della Alimentazione della durata di 4 anni.

Quindi, un medico dietologo è uno specialista in scienze della alimentazione, ed è il soggetto che ha la responsabilità clinica, cioè è colui al quale spetta per prima cosa la diagnosi, per seconda l’inquadramento sia nosologico e sia clinico e, per terza cosa la prescrizione della dieta.

Il nutrizionista

Il nutrizionista è la figura forse un po’ più complessa da poter definire in poche parole. Partiamo con il ricordati che la professione di nutrizionista, nel nostro Paese, può essere svolta da medici e biologi.

Il nutrizionista è perciò una figura professionale che ha conseguito una laurea di cinque anni, e può, in totale autonomia, firmare diete, come pure prescrivere integratori alimentari.

A tal proposito è bene sottolineare che nomi fantasiosi come ad esempio etologo alimentare, consulente nutrizionale e naturalimentarista, non abilitano direttamente alla possibilità di svolgere la professione di nutrizionista, professione che può, pertanto, essere svolta tassativamente dopo aver superato un esame di Stato.

Pertanto, pur esistendo altre figure che possono anche occuparsi di nutrizione, queste hanno dei limiti di legge che circoscrivono sia la prescrizione sia la elaborazione di una qualsiasi tipologia di dieta. Ragione per la quale, il farmacista, per esempio, può indicare o consigliare quale possa essere l’utilizzo corretto dei vari prodotti dietetici, ma non può, per legge, tanto prescrivere quanto determinare le diete.

Il tecnologo alimentare, titolo regolato dalla legge 59/94 e che spetta a coloro i quali hanno conseguito una laurea in scienze e tecnologie alimentari e superato per l’autorizzazione ad esercitare la professione, sebbene non possa prescrivere o determinare diete, avendo le capacità professionali relative ai processi produttivi correlati agli alimenti, può, ad esempio, indirizzare le tue scelte riguardanti i prodotti alimentari al fine di garantirti la qualità.

Il dietista, esperto di nutrizione e alimentazione, per poter elaborare una specifica dieta deve avere la prescrizione del Medico.

Ne consegue, in conclusione che sia il medico e sia il biologo nutrizionisti, siano gli unici professionisti che possono autonomamente offrirti una completa prestazione che è finalizzata ad una elaborazione e ad una prescrizione di una dieta, come pure un profilo nutrizionale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

2 × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.