Home / Salute e Bellezza / Gramigna, pianta dagli importanti effetti benefici sulla salute  

Gramigna, pianta dagli importanti effetti benefici sulla salute  

La Gramigna è da sempre nota per essere una delle piante più infestanti al mondo. Chi la conosce sa perfettamente che la gramigna, grazie al suo complesso sistema di radici, è di difficile estirpazione. Ma nonostante tutte ciò la gramigna è particolarmente ricca di proprietà.

L’agropyrum repens, il nome scientifico della gramigna, è una tipologia di erba molto presente in Asia, Africa ed Europa, e attecchisce con facilità al suolo andando a sottrarre alle altre coltivazioni ossigeno e le sostanze nutritive. Inoltre la sua velocità di crescita è molto elevata, e per questa ragione è molto diffusa nei sottoboschi e nei prati a crescita naturale.

Nonostante questa visione, la gramigna ha degli importanti effetti benefici. Infatti, è utilizzata come preparazione di ottime tisane. La gramigna risulta essere particolarmente utile per disinfiammare le vie urinarie, la milza e il fegato, come pure per depurare il sangue.

I rizomi, che sono una specie di estensione delle radici, sono le parti di questa pianta che vengono ad essere utilizzate a scopo curativo. Si può avere un ottimo infuso con un cucchiaio raso di radice di gramigna da versare nell’acqua bollente. Quindi per circa una decina di minuti si lascia in infusione. Successivamente si filtra e si può bere lontano dai pasti al fine di poter usufruire delle sue capacità antinfiammatorie e diuretiche.

Molte le proprietà curative della Gramigna

GramignaLa gramigna è spesso chiamata anche dente canino, proprio perché gli animali spesso la masticano per favorire la digestione in virtù delle sue proprietà curative. I rizomi di questa pianta contengono al loro interno mucillagini, polifenoli e oli essenziali, ma anche la tricitina, che è un poliosio derivato del fruttosio, che è poi l’elemento responsabile della spiccata azione diuretica che ha la gramigna.

L’agropirene è, invece, un altro composto presente in questa pianta che esplica una specifica azione antinfiammatoria e antisettica sia sulle vie urinarie e sui reni. Per questa ragione la gramigna solitamente viene ad essere indicata al fine di favorire la depurazione del corpo, dalla pelle agli organi interni, come pure la diuresi.

La gramigna viene somministrata in genere sotto forma di decotto o di infuso. Si è poc’anzi accennato al fatto che in particolare due dei composti presenti nella gramigna, rendano questa pianta particolarmente indicata in varie patologie che interessano le vie urinarie. Infatti, la gramigna riuscendo a stimolare l’attività dei reni, incoraggia l’espulsione delle tossine e, inoltre, combatte le infezioni batteriche che sono alla base spesso di disturbi come la cistite. Il decotto a base di gramigna viene ad essere preparato pertanto per poter velocizzare una guarigione e rendere meno fastidiosi i sintomi legati a questo problema.

Le proprietà della Gramigna hanno benefici per l’apparato digerente

Le sostanze e le proprietà che sono contenute nella gramigna vanno a beneficiare anche l’apparato digerente. Non per nulla la presenza di mucillagini fanno sì che, tramite l’uso di questa pianta, si possano combattere i disturbi che possono interessare l’apparato digerente, come pure è anche in grado di poter regolare l’attività intestinale e attenuare sintomi di una fastidiosa gastrite.

La gramigna, inoltre, favorisce l’eliminazione delle tossine che risultano essere in eccesso e i batteri, come pure funge da supporto per le attività della milza e del fegato.

Le sue proprietà diuretiche fanno sì che la gramigna venga ad essere considerata anche come un ottimo rimedio naturale al fine di poter abbassare la pressione sanguigna.

L’habitat prediletto dalla gramigna è costituito dai terreni umidi e argillosi, i luoghi incolti posti al margine dei fossi o lungo le strade. In antichità era chiamata Agropyrum, cioè grano selvatico perché era vagamente somigliante alle spighe del grano. Le proprietà di questa pianta erano già note sin dalla antichità. Infatti era da Dioscoride consigliata nelle difficoltà di minzione, mentre Plinio come potente diuretico e nei calcoli urinari.

Quindi, i principali elementi benefici di questa pianta sono la tricitina e l’agropirene. Il primo elemento favorisce una spiccata azione diuretica, mentre il secondo ha una particolare azione antinfiammatoria e antisettica sia sui reni e sia sulle vie urinarie. La gramigna pertanto ha una valente azione terapeutica nei casi di stati infiammatori delle vie urinarie e cistite, come pure per il trattamento di iperuricemia, artrosi e artrite, reumatismi.

La gramigna trova la sua applicazione benefica anche con l’ipertensione, gli edemi e la cellulite, e questo proprio perché determina una diminuzione della pressione sanguigna sia massima sia minima. La gramigna come drenante epato – biliare viene ad essere consigliata nelle cure disintossicanti. Perciò la gramigna, considerata in generale come pianta infestante, ha invece racchiuse molteplici funzioni benefiche, che possono di conseguenza risultare molto valide per la salute del nostro organismo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

15 + quattro =