Home / Consigli per dimagrire / Dieta lipotropa, per bruciare i grassi in eccesso

Dieta lipotropa, per bruciare i grassi in eccesso

La Dieta Lipotropa è una dieta che è stata recentemente ideata e che comunque in poco tempo ha trovato numerosi estimatori. La dieta lipotropa è, quindi, una proposta dietetica che si basa moltissimo sulle ricerche effettuate nel campo della biologia.

Principalmente essa si basa sul fatto che sono state scoperte alcune sostanze che sono state chiamate appunto lipotrope. In base a queste ricerche è emerso che queste sostanze avrebbero la facoltà di accelerare il processo che prevede la produzione di energia e, quindi, favorirebbero la combustione dei grassi. Secondo gli estimatori della dieta lipotropa si potrebbe pertanto usufruire dei benefici prodotti da questa sostanza. I ricercatori hanno asserito che ha la facoltà di impedire che il colesterolo si possa depositare sulle pareti delle arterie.

In pratica, seguendo una dieta lipotropa si assumerebbero sostanze che andrebbero ad “ordinare” all’organismo di bruciare il grasso accumulato. Sostanzialmente questa dieta prevede una semplice applicazione senza dover ricorrere alla bilancia e al complicato calcolo riguardante le calorie. Nella dieta lipotropa vi è una semplice lista nella quale, da una parte, è indicata tutta una serie di prodotti che vengono ad essere vietati, e, nell’altra parte, tutti i prodotti che vengono ad essere considerati lipotropi.

Per coloro i quali hanno inventato la dieta lipotropa si andrebbero a smaltire in maniera più rapida i grassi che vengono ad essere accumulati, e sostengono che ciò avverrebbe quattromila volte più rapidamente di quanto si concretizza il deposito delle nuove scorte.

Dieta Lipotropa

Cibi vietati e cibi consentiti nella Dieta Lipotropa

Nella dieta lipotropa sono, quindi, considerati cibi da non consumare ad esempio le salse e i condimenti particolarmente grassi come grassi idrogenati, strutto e maionese, tutti i piatti che sono già pronti e anche quelli che sono venduti in scatola, le bevande zuccherate, i vini da dessert e i superalcolici, come nella dieta lipotropa sono considerati out i cereali raffinati, torte e dolciumi in generale e ovviamente lo zucchero, e tutti gli snack.

Invece si possono consumare cibi come per esempio cereali integrali, pesci e crostacei, frutta e verdura, formaggi che però devono essere magri, volatili, reni e fegato, soia e si deve utilizzare esclusivamente olio che devono essere vegetali e pressati a freddo.

Chi ha inventato la dieta lipotropa 

Nora Plesofsky – Vig del College di Scienze Biologiche di Saint Paul nel Minnesota e Elliott M. Ross della Università del Texas sono coloro i quali hanno effettuato le ricerche che hanno permesso di evidenziare quali siano quelle sostanze che abbiano le proprietà lipotrope più evidenti. Gli studi da loro compiuti hanno consentito di evidenziare come certuni ormoni, alcuni enzimi, le vitamine B4, B6 e B12, gli oligoelementi, le vitamine come ad esempio la vitamina C, l’acido linoleico e quello folico e la colina abbiano delle evidenti funzioni lipotrope.

Utilizzando quindi i cibi previsti nella dieta lipotropa si procederebbe all’assunzione di queste sostanze, in quanto la lista di cibi previsti contengono tutte i minerali e le vitamine che andrebbero quindi a stimolare la produzione degli ormoni, come, per esempio, l’adrenalina e la tiroxina, che hanno le spiccate capacità di bruciare i grassi.

Seguire la dieta lipotropa

Seguire la dieta lipotropa quindi vuol dire sostanzialmente utilizzare cibi che possono contenere i minerali e le vitamine. Questo tipo di dieta che letteralmente significa che “mangia i grassi” pone al centro del regime alimentare da lei previsto tutti quei cibi che possono essere in grado di stimolare l’utilizzo dei grassi come fosse un carburante per il corpo.

D’altronde è logico che se si utilizzano con rapidità i grassi che vengono assunti si ha la concreta possibilità che essi non si vadano ad accumulare con il conseguente appesantimento del corpo. Per i sostenitori della dieta lipotropa essa è anche efficace in maniera molto soddisfacente al fine di combattere il nemico numero uno dei vasi sanguigni, cioè il colesterolo.

Seguendo, allora, questa particolare dieta si avrebbe modo e possibilità di sciogliere in maniera molto rapida i cuscinetti di grassi che si vanno a formare intorno alle cosce, ai glutei, sulla pancia e sui fianchi e questo grazie alla assunzione delle sostanze lipotrope. In merito alla dieta lipotropa ovviamente vi sono anche opinioni difformi. Infatti, alcuni esperti sostengono che essa non sia indicata per chi effettua ad esempio in maniera costante attività sportiva in quanto la dieta lipotropa risulterebbe essere assai carente per quanto riguarda l’apporto dei carboidrati.

Ma al di là delle varie opinioni, resta incontrovertibile il fatto che gli scopritori americani siano stati in grado di identificare le varie sostanze lipotrope che risultano essere fondamentali per poter perdere peso e quindi dimagrire.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

sette + undici =